Società di consulenza e assistenza alle imprese

PIA - Aiuti ai programmi integrati di investimento delle Medie imprese

PIA - Aiuti ai programmi integrati di investimento delle Medie imprese

05 mar 2018 Bandi

Beneficiari

Media impresa che abbia le seguenti prerogative:

·         Sia tutte in regime di contabilità ordinaria

·         Abbia approvato almeno due bilanci, alla data di presentazione della domanda

·         In caso di media impresa non attiva, l’impresa di media dimensione controllante deve aver approvato almeno due bilanci, alla data di presentazione della domanda

I progetti integrati possono prevedere anche programmi di investimento di altre piccole e medie imprese, in regime di contabilità ordinaria, associate alla grande impresa proponente. Le PMI devono essere attive e aver approvato almeno due bilanci, alla data di presentazione della domanda

Nel caso in cui il progetto integrato proposto dalla media impresa preveda la realizzazione di programmi di investimento di altre PMI, almeno i 2/3 delle PMI partecipanti al progetto industriale devono essere attive ed aver approvato almeno due bilanci alla data di presentazione della istanza di accesso

Nell’ambito del progetto integrato, l’iniziativa imprenditoriale di competenza della media impresa proponente deve presentare spese ammissibili almeno pari al 50% dell’importo complessivo del medesimo e ciascun programmi di investimento realizzato da micro, piccole e medie imprese aderenti deve presentare costi ammissibili non inferiori a 1 milione di euro.

Termini di presentazione

Le domande possono essere presentate, secondo la modalità a sportello a partire dal 3 giugno 2015.

Investimenti ammissibili

1.    Area di innovazione Manifattura sostenibile

·         Fabbrica intelligente - settori applicativi: Meccanica, Manifatturiero, Trasporti (auto motive, ferroviario, navale)

·         Aerospazio, Aeronautica

·         Meccatronica

2.    Area di innovazione Salute dell’uomo e dell’ambiente

·         Benessere della persona - settori applicativi: Terapie innovative e farmaceutiche, diagnostica e bioinformatica

·         Green blue economy: Tecnologie per le energie, ambiente e territorio

·         Agroalimentare, agroindustria

3.    Area di innovazione Comunità digitali, creative e inclusive

·         Industria culturale e creativa - settori applicativi: social innovation

·         Beni culturali - settori applicativi: beni culturali

Le aree di innovazione e i settori applicativi di riferimento devono essere collegabili alle KETs – Tecnologie chiave abilitanti:

·         micro e nanoelettronica

·         nanotecnologie

·         biotecnologie

·         fotonica

·         materiali avanzati

·         tecnologie di produzione avanzata

Gli investimenti iniziali sono:

·         Realizzazione di nuove unità produttive

·         Ampliamento di unità produttive esistenti

·         Diversificazione della produzione di uno stabilimento esistente per ottenere prodotti mai fabbricati precedentemente

·         Cambiamento fondamentale del processo di produzione complessivo di una unità produttiva esistente

Gli investimenti ammissibili in Ricerca e Sviluppo sono:

·         Ricerca industriale

·         Sviluppo sperimentale

Gli investimenti ammissibili in innovazione tecnologica, dei processi e dell’organizzazione proposti dalle PMI aderenti sono:

·         Servizi di consulenza in materia di innovazione

·         Servizi di consulenza e di supporto all’innovazione

·         Servizi per l’innovazione dei processi e dell’organizzazione

·         Messa a disposizione di personale altamente qualificato da parte di un organismo di ricerca (le agevolazioni per le spese di addestramento del personale non possono superare il 20% del valore totale concedibile)

Gli investimenti ammissibili per l’acquisizione di servizi sono:

·         Acquisizione di servizi di consulenza per l’innovazione delle imprese e per migliorare il posizionamento competitivo dei sistemi produttivi locali (riguardanti l’ambiente, la responsabilità sociale ed etica, l’internazionalizzazione d’impresa e l’e-business)

·         La partecipazione a fiere

Caratteristiche

Le istanze di accesso devono riguardare progetti integrati di importo complessivo compreso tra 1 milione e 40 milioni di euro.

Per progetto integrato si intende un’iniziativa imprenditoriale finalizzata alla produzione di beni e/o servizi per la cui realizzazione sono integrati uno o più investimenti in attivi materiali, investimenti in ricerca e sviluppo, investimenti per acquisizione di servizi per l’innovazione delle imprese, investimenti nella tutela dell’ambiente.

Agevolazione su investimenti in Attivi materiali

L’aiuto in Attivi materiali non può superare i 10 milioni di euro per media impresa e 5 milioni di euro per piccola impresa.

1.    Per le spese previste ai punti 1 e 2, le agevolazioni sono concesse in forma di contributo in conto impianti nel limite sui costi ammissibili del 20% per le medie imprese e del 25% per le piccole imprese

2.    Per le spese previste ai punti 3 e 4, nonché per gli studi preliminari di fattibilità e per progettazioni e direzione lavori, le agevolazioni sono concesse in forma di contributo in conto impianti nel limite sui costi ammissibili del 35% per le medie imprese e del 45% per le piccole imprese.

Tali intensità possono essere aumentate di una maggiorazione di 5 punti percentuali, se le imprese hanno conseguito il rating di legalità e si associano nella forma della rete di impresa.

Agevolazione su investimenti in Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale

L’intensità di aiuto per gli investimenti in non può superare:

·         60% per le medie imprese ed il 70% per le piccole imprese, per la ricerca industriale;

·         35% per le medie imprese ed il 45% per le piccole imprese, per lo sviluppo sperimentale.

L’intensità d’aiuto per studi di fattibilità tecnica, brevetti e altri diritti di proprietà intellettuale non può superare il 50% della spesa ammissibile.

Tali intensità possono essere aumentate di una maggiorazione di 15 punti percentuali, a concorrenza di una intensità massima dell’80%, se è soddisfatta una delle seguenti condizioni:

·         se il progetto prevede la collaborazione effettiva fra un’impresa ed uno o più organismi di ricerca e di diffusione della conoscenza, nell’ambito della quale tali organismi sostengano almeno il 10% dei costi ammissibili e hanno il diritto di pubblicare i risultati della propria ricerca

·         se i risultati del progetto sono ampiamente diffusi attraverso conferenze, pubblicazioni, banche dati di libero accesso o software open source o gratuito

L’aiuto in Ricerca e Sviluppo, compresa l’eventuale maggiorazione, non può superare i seguenti importi, indipendentemente dall’ammontare dell’investimento ammissibile:

Media impresa

·         Euro 10 milioni per attività di ricerca industriale

·         Euro 7,5 milioni per attività di sviluppo sperimentale

·         Euro 1 milione per gli studi di fattibilità tecnica

·         Euro 4 milioni per i brevetti

Piccola impresa

·         Euro 5 milioni per attività di ricerca industriale

·         Euro 3,5 milioni per attività di sviluppo sperimentale

·         Euro 0,5 milioni per gli studi di fattibilità tecnica

·         Euro 2 milioni per i brevetti

Agevolazione su investimenti in Innovazione tecnologica, dei processi e dell’organizzazione

Le agevolazioni sono concesse nel limite del 50% della spesa ammissibile.

Gli aiuti all’innovazione tecnologica, dei processi e dell’organizzazione non possono superare 7,5 milioni di euro. Il limite degli aiuti alle spese per la messa a disposizione di personale altamente qualificato è pari a 1 milione di euro.

Agevolazione per l’acquisizione di Servizi di consulenza

Le agevolazioni sono concesse nel limite del 45% della spesa ammissibile. Tale limite è elevabile al 50% per le imprese che hanno ottenuto il rating di legalità.

Le agevolazioni per gli investimenti per l’acquisizione di servizi non potranno superare, indipendentemente dall’ammontare dell’investimento ammissibile, i seguenti importi:

·         300 mila euro per la media imprese

·         200 mila euro per la piccola impresa

·         2 milioni di euro per progetto integrato per l’acquisizione di servizi di consulenza

·         100 mila euro per la partecipazione a fiere

Scarica l'allegato

ARTICOLI CORRELATI

PIA - Aiuti ai programmi integrati di investimento delle Piccole imprese

05 mar 2018 - Bandi
Beneficiari Piccola impresa, che abbia le seguenti prerogative: ·         Sia in regime di contabilità ordinaria ·         Abbia approvato... continua

PIA Turismo - Aiuti alle grandi imprese e alle PMI per programmi integrati di investimento

05 mar 2018 - Bandi
Finalità Destagionalizzazione dei flussi turistici Beneficiari ·         Grande impresa ·         PMI Che abbiano le seguenti... continua

Titolo VI - Aiuti per la tutela dell’ambiente

05 mar 2018 - Bandi
Obiettivi Ridurre l’incidenza del costo dell’energia per le imprese pugliesi, rendendole più competitive e tutelare l'ambiente grazie alla riduzione dei consumi ed... continua

Avviso 4/2016 Piani formativi aziendali

05 mar 2018 - Bandi
Termini di presentazione La procedura sarà disponibile a partire dal 11/07/2016 sino ad esaurimento risorse. AGGIORNAMENTO: come da Avviso pubblicato in data... continua

Titolo II - Aiuti agli Investimenti Iniziali per Piccole e Medie Imprese

05 mar 2018 - Bandi
Termini di presentazione La presentazione avviene mediante la procedura a sportello, fino ad esaurimento risorse. Beneficiari 1.    Microimprese (impresa... continua

N.I.D.I. - Nuove Iniziative di Impresa

05 mar 2018 - Bandi
Modalità di presentazione Procedura valutativa a sportello Azioni sostenute Iniziative per lo Start up d’impresa con sede operativa in Puglia... continua

Copyright ©2019 ASA srl - P.IVA 03584630721 - Via Tommaso Traetta , 25 - 70032 Bitonto (BA)