Società di consulenza e assistenza alle imprese

Avviso 4/2016 Piani formativi aziendali

Avviso 4/2016 Piani formativi aziendali

05 mar 2018 Bandi

Termini di presentazione

La procedura sarà disponibile a partire dal 11/07/2016 sino ad esaurimento risorse. AGGIORNAMENTO: come da Avviso pubblicato in data 11/07/2016 alle ore 14.30 sul sito http://www.sistema.puglia.it/SistemaPuglia/pianiformativi2016 la procedura telematica di presentazione delle domande è stata temporaneamente sospesa per problemi tecnici.

Con successiva Determinazione del Dirigente Servizio Formazione Professionale n. 577 dell'11 luglio 2016 è stata data indicazione del nuovo termine iniziale per la presentazione delle candidature, fissato al 15/07/2016.

L’invio delle domande sarà temporaneamente sospeso, per la pausa estiva, dal 06/08/2016 al 21/08/2016.

Caratteristiche del piano formativo

Ciascun piano dovrà contenere:

·         un elaborato tecnico-progettuale nel quale sono descritte e sviluppate le azioni formative;

·         piano finanziario relativo alla realizzazione delle azioni formative da porre in essere;

·         accordo sottoscritto dalle parti sociali;

·         altri eventuali documenti a sostegno del piano formativo.

In relazione alle azioni formative, sono finanziabili interventi di:

  • formazione tecnico-tecnologica-produttiva: sviluppo di tecniche e tecnologie produttive, conduzione di impianti, attrezzature, macchinari, sperimentazione di materiali o prodotti innovativi;
  • miglioramento della qualità del prodotto/servizio e ottimizzazione del ciclo produttivo;
  • formazione organizzativo-gestionale: sviluppo di tecniche di gestione e/o organizzazione aziendale;
  • formazione inerente i sistemi di gestione ambientale: gestione rifiuti, risparmio di risorse idriche ed energetiche;
  • formazione di personale addetto ai processi di commercio con l’estero e di internazionalizzazione di impresa;
  • formazione organizzativo – gestionale: interventi in materia di responsabilità sociale di impresa (ex L.R. n. 8/2014 “Norme per la sicurezza, la qualità e il benessere sul lavoro”).

Ciascuna azione formativa proposta nel piano aziendale deve essere articolata in Unità Formative che potranno essere:

- collegate agli standard professionali del Repertorio Regionale delle Figure Professionali;

- riferite a standard professionali di altri repertori codificati;

- non collegate a competenze codificate per soddisfare fabbisogni formativi aziendali non ancora tipicizzati.

È possibile presentare le seguenti tipologie di Piani Formativi:

a)    piani formativi di aggiornamento delle competenze professionali;

b)    piani formativi di riqualificazione dei lavoratori delle imprese a seguito di mutamenti di

mansioni

c)    piani formativi di aggiornamento e/o di riqualificazione dei lavoratori delle imprese a seguito di nuovi investimenti e/o nuovi insediamenti produttivi e/o programmi di riconversione produttiva, avviati non prima di due esercizi sociali antecedenti la presentazione della candidatura e non oltre la data di presentazione del piano formativo

La durata massima dell’attività formativa è così distinta:

  • durata massima di 100 ore pro-capite nel caso di ‘piani formativi di aggiornamento delle competenze professionali’;
  •  durata superiore a 100 ore pro-capite nel caso di ‘piani formativi di riqualificazione dei lavoratori delle imprese a seguito di mutamenti di mansioni’ e di piani formativi di aggiornamento e/o di riqualificazione dei lavoratori delle imprese a seguito di nuovi investimenti e/o nuovi insediamenti produttivi e/o programmi di riconversione produttiva’.

Il numero di lavoratori da porre in formazione non potrà essere inferiore a n. 5 unità e ciascuna azione formativa di cui si compone il piano non potrà avere un numero di discenti superiore a n. 18 unità.

Soggetti attuatori

·         Piani Formativi Monoaziendali: singole imprese, in autonomia o in collaborazione (RTS/RTI) con Organismi di formazione accreditati; solo ed esclusivamente per i propri dipendenti;

·         Piani formativi pluriaziendali: obbligatoriamente Raggruppamenti Temporanei di Imprese (RTI), aventi sede nel territorio pugliese, e/o Raggruppamenti Temporanei di Scopo (RTS) anche tra imprese ed organismi di formazione, già costituiti o in via di costituzione.

Imprese destinatarie

Possono partecipare le imprese di tutti i settori ad eccezione delle imprese appartenenti alla sezione A (agricoltura, silvicoltura e pesca) della classificazione delle attività economiche Ateco 2007. Sono escluse dal beneficio del presente avviso le imprese in difficoltà.

Lavoratori destinatari

·         Imprenditori (solo per aggiornamento delle competenze professionali e/o per aggiornamento/riqualificazione a seguito di nuovi investimenti/nuovi insediamenti produttivi/riconversione produttiva);

·         Lavoratori occupati di imprese di diritto privato (lavoratori dipendenti, compresi i soci di imprese cooperative, con rapporto di lavoro subordinato);

·         Lavoratori dipendenti in CIG/ CIGS;

·         Apprendisti

Gli interventi formativi rivolti ai lavoratori in cassa integrazione a zero ore non dovranno riguardare coloro i quali versino in detta condizione per “cessata attività”.

Intensità di aiuto

Il contributo pubblico concesso per ogni singolo piano formativo non può superare

- l’importo di € 200.000 per i piani di aggiornamento delle competenze professionali;

- l’importo di € 700.000 per di piani di riqualificazione a seguito di mutamenti di mansioni e per i piani di aggiornamento/riqualificazione a seguito di nuovi investimenti/nuovi insediamenti produttivi/riconversione produttiva.

Il finanziamento prevede una unità di costo standard € 15,50 per ora/allievo. Le imprese devono garantire il cofinanziamento compreso tra il 30% e il 50% del costo totale del piano.

Contributo riconoscibile

L’intensità di aiuto non supera il 50% dei costi ammissibili. Può tuttavia essere aumentata, fino a una intensità massima del 70% dei costi ammissibili, nei seguenti casi:

  • di 10 punti percentuali se la formazione è destinata a lavoratori con disabilità o lavoratori svantaggiati;
  • di 10 punti percentuali per gli aiuti concessi alle medie imprese e di 20 punti percentuali per gli aiuti concessi alle piccole imprese.

Erogazione contributo

I finanziamenti previsti saranno erogati, a sottoscrizione dell’atto unilaterale, secondo le seguenti modalità:

·         anticipo, pari al 50% dell’importo assegnato, a seguito di comunicazione di avvio delle attività formative e dopo presentazione di apposita polizza fideiussoria;

·         saldo finale commisurato all’importo riconosciuto.

 

 

Scarica l'allegato

ARTICOLI CORRELATI

Pass Imprese

05 mar 2018 - Bandi
Finalità Promuovere l’utilizzo di voucher aziendali, definibili quali incentivi economici di natura individualizzata, volti al finanziamento di attività formative... continua

Finanza agevolata

05 mar 2018 - Finanza agevolata
Tra gli aspetti utili alle aziende per affrontare le sfide imposte dai nuovi scenari economici, un ruolo importante lo ricopre il settore della Finanza Agevolata ,... continua

TecnoNidi

05 mar 2018 - Bandi
Termini di presentazione L’istanza di accesso alle agevolazioni è preceduta dalla presentazione di una domanda preliminare, redatta e inviata unicamente in via... continua

Avviso n. 1/2015 Finanziamento di strutture e interventi sociali per soggetti beneficiari pubblici

05 mar 2018 - Bandi
Obiettivi Favorire, attraverso il supporto agli investimenti pubblici di Enti locali e delle altre aziende pubbliche operanti sul territorio regionale, la strategia di... continua

Avviso n. 2/2015 Finanziamento di strutture e interventi sociali per soggetti beneficiari privati

05 mar 2018 - Bandi
Obiettivi Favorire, attraverso il supporto agli investimenti di organizzazioni del Terzo settore e altri soggetti privati no profit aventi organizzazione di impresa... continua

Bando INAIL ISI 2017 Incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro

05 mar 2018 - Bandi
Finalità Incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro. Incentivare le micro e piccole imprese... continua

Copyright ©2019 ASA srl - P.IVA 03584630721 - Via Tommaso Traetta , 25 - 70032 Bitonto (BA)